Quando un cane o un gatto soffrono di un handicap fisico o una disabilità fisica o cognitiva, può sembrare una sfida enorme, sia per l’animale che per il suo proprietario. Tuttavia, con un po’ di conoscenza, tanta dedizione e una forte dose di amore, è possibilissimo offrire una vita piena e arricchente a un animale domestico disabile e uscirne arricchiti anche a livello personale .

Comprendere la disabilità

Ogni disabilità è diversa ed è essenziale lavorare con il tuo veterinario per comprendere cosa significa specificamente per il tuo animale domestico. Che si tratti di cecità, sordità, paralisi o una condizione congenita come la mancanza di un arto, ogni disabilità avrà le sue uniche sfide e necessità di adattamento. Ci sono poi diverse inabilità cognitive come i ritardi di apprendimento, le inabilità sociali che possono riguardare i giovani e sono congenite o gli anziani e quindi  sono acquisite con l’età o con altre patologie .

In questo caso il veterinario comportamentalista può aiutarti a individuare una disabilità più difficile da vedere dall’esterno ma comunque invalidante per il tuo animale . 

Cosa fare

1) L’importanza dell’ambiente

Modificare l’ambiente domestico per rendere la vita più facile al tuo animale domestico può fare una grande differenza. Per esempio, un animale con delle difficoltà motorie potrebbe aver bisogno di rampe anziché scale, tappeti antiscivolo, e ciotole di cibo e acqua posizionate a un’altezza comoda. Per un animale non vedente, mantenere una disposizione fissa dei mobili e tenere libero il percorso può facilitare la loro navigazione. Anche creare anche dei percorsi sensoriali a terra con stimoli olfattivi o tattili può contribuire ad orientarli bene nello spazio.

Per un animale con disabilità cognitive una continua stimolazione alla socializzazione o alla risoluzione di piccoli e semplici problemi aiuta a stimolare le loro capacità intellettive minori o residue.  

2) Strumenti e attrezzature

Esistono numerosi ausili disponibili per assistere i cani e i gatti disabili, tra cui carrozzine per animali, protesi, tutori e fasce di supporto. Il tuo veterinario può consigliarti su quali prodotti sono adatti per il tuo animale domestico e come utilizzarli correttamente.

3) Assistenza Veterinaria Professionale

Gli animali disabili richiedono frequentemente delle visite veterinarie per il monitoraggio delle loro condizioni di salute e per assicurarsi che le loro esigenze cambianti siano soddisfatte. Spesso potrebbe essere necessario un approccio terapeutico come la fisioterapia, l’acquaterapia, l’agopuntura o altre forme di riabilitazione fisica o comportamentale .

4) L’Attività Fisica

Importantissimo è mantenere il tuo animale domestico il più attivo possibile, in base alle sue capacità. L’esercizio può aiutare a rinforzare i muscoli, migliorare la circolazione e promuovere il benessere generale.

5) Supporto Emotivo

Un soggetto disabile deve affrontare ostacoli emotivi oltre a quelli fisici. Soffre di frustrazione, ansia o depressione e sicuramente apprezzerà il tuo amore e il tuo sostegno. Gioco, carezze, e tempo di qualità passato insieme possono fare un’enorme differenza per il loro benessere generale.

In conclusione

Malgrado le loro sfide fisiche o cognitive ed emotive  i cani e i gatti disabili possono comunque godere di una bellissima qualità della vita e fornire la stessa gioia e l’amore incondizionato di qualsiasi altro animale domestico. Prendersi cura di un animale disabile può essere un’intensa esperienza di crescita personale e di legame come nessun’altra.

Articoli simili