cucciolo ricoverato

Non vorremmo mai, ma può capitare di avere il nostro cucciolo ricoverato in ospedale veterinario. Che fare allora?

Quando un cucciolo viene ricoverato, per lui è certamente un evento traumatico, quindi è opportuno avere degli accorgimenti che possano rendere meno pesante il suo soggiorno.

L’ospedalizzazione del cucciolo

Entrare in ospedale veterinario per il nostro cucciolo significa avere a che fare con qualcosa di nuovo e sconosciuto.

Il cagnolino avrà a che fare con nuovi odori, nuove esperienze a volte dolorose, nuove persone sconosciute che si occuperanno di lui, toccandolo spesso.

É normale che si senta spaesato e spaventato.

Sta allora a noi umani collaborare per garantire la migliore esperienza possibile, nonostante le circostanze.

cucciolo ricoverato cane

Creare l’ambiente adatto al cucciolo ricoverato

Ci sono diversi stratagemmi per aiutare il cucciolo ricoverato a sentirsi più a suo agio.

Possiamo infatti arricchire l’ambiente in cui si ritroverà con giochi e peluche caldi e morbidi.

Questi rassicureranno il cucciolo, imitando il calore della mamma o dei fratelli, aiutandolo a sentirsi più al sicuro.

Se poi il peluche è di casa ed emana odori conosciuti e rassicuranti, sarà ancora meglio.

Anche una maglietta usata dall’umano di riferimento, con i suoi odori, è sufficiente a rendere l’ambiente più accogliente per il cucciolo.


La dott.ssa Federica Morici, medica veterinaria comportamentalista, garantisce al tuo cucciolo le migliori cure con attenzione al suo benessere completo.

Contattaci per saperne di più:

ambulatoriomorici@gmail.com

349 603 0229

Siamo a Macerata, in via Montale n. 23

Articoli simili